cosa mi guida

Non sempre servono lunghi allenamenti o faticose introspezioni: a volte sono utili tecniche veloci, pratiche e fresche che è possibile applicare subito per risolvere i propri problemi quotidiani.

Studi tecnici, esperienza personale e professionale in azienda, insieme alla gestione di molteplici cambiamenti e trasformazioni, mi hanno aiutato a comprendere che non è possibile aspettare mesi per risolvere i problemi quotidiani personali e lavorativi, perché “il tempo è denaro” e spesso per i nostri progetti non abbiamo tempo e non abbiamo denaro.

Sappiamo che abbiamo a disposizione una quantità di tempo finita per risolvere le nostre difficoltà e raggiungere i nostri obiettivi.

Per questo ho approfondito tecniche efficaci ed efficienti che prendono spunto da scoperte neuro-scientifiche, dal counseling e da:

  • la Theory U, elaborata da Otto Scharmer e un gruppo di ricerca del MIT di Boston,
  • la PTM – Pedagogia per il Terzo Millennio, metodo pedagogico sviluppato da Patrizio Paoletti, portato avanti dalla sua Fondazione,
  • il Creative Problem Solving del International Center for Studies in Creativity di Buffalo State.

Oggi conduco percorsi individuali e di gruppo utilizzando processi e strumenti con cui:

  • creo ambienti accoglienti,
  • consento alle persone di accedere alla propria creatività,
  • aiuto ad estrarre risorse personali e di gruppo utili e subito disponibili,
  • aiuto a generare velocemente azioni nuove e significative da mettere in campo.

Faccio questo con un obiettivo chiaro:

mantenere velocità, concretezza, semplice applicazione per tutti e una modalità di lavoro fresca e rigenerante.

 

Professionista di cui alla Legge n. 4 del 14 gennaio 2013, pubblicata nella GU n. 22 del 26/01/2013.